Quarantottenne travolto dal treno, il padre muore di crepacuore dopo 24 ore

Non ha retto al dolore per la morte del figlio e nella notte tra sabato e domenica è deceduto anche lui. Gioacchino Di Grigoli, 71 anni, era da tempo malato, ma non ha resistito alla tragica fatalità in cui ha perso la vita il figlio Giovanni, bracciante agricolo di 48 anni, investito sabato mattina – prima delle 7 – dal treno che, da Canicattì viaggiava verso Agrigento. 

Gioacchino Di Gricoli, ieri, è stato trovato morto, per cause naturali, dalla moglie. Lo riporta oggi il Giornale di Sicilia. La donna si è preoccupata vedendo che il marito non si era ancora alzato. Pare che l’anziano sia morto nel sonno. I funerali di padre e figlio si terranno probabilmente oggi o domani, in maniera congiunta, nella chiesa di Gesù Amore Misericordioso, in fondo alla via Carlo Alberto, nel quartiere Oltreponte, dove vive la famiglia Di Grigoli.

Intanto proseguono le indagini per far luce sull’incidente ferroviario in cui ha perso la vita il canicattinese Giovanni Di Grigoli.