fbpx

Il sindaco di Racalmuto , Salvatore Petrotto, indagato per concorso esterno in associazione mafiosa, si è dimesso. Dopo un dibattito in aula con i capi gruppi consiliari, ha rassegnato le proprie, irrevocabili, dimissioni, nelle mani del segretario generale del Comune. Pettrotto è stato accusato dal collaboratore di giustizia Maurizio Di Gati di aver favorito, con l’aggiudicazione diretta di due lavori, Cosa Nostra. Sempre secondo Di Gati, Petrotto avrebbe inscenato gli attentati intimidatori di cui è stato vittima a partire dl 1993.