“Raccolta abusiva di scommesse”, il questore Iraci chiude un’attività

Il questore di Agrigento, Rosa Maria Iraci, tramite la divisione Amministrativa e Sociale che è diretta da Fatima Celona, ha adottato un provvedimento di cessazione immediata dell’attività di raccolta scommesse esercitata abusivamente ad Agrigento per conto di bookmakers stranieri non in possesso di concessione in Italia da parte dell’agenzia delle Dogane e dei Monopoli.

Il provvedimento è stato emanato in quanto a seguito di controllo amministrativo, effettuato dai poliziotti assieme all’agenzia delle Dogane e dei Monopoli, è stato accertato che veniva effettuata attività di raccolta scommesse in assenza del prescritto titolo di polizia.