Raccolta dei rifiuti: in arrivo novità

Il tanto atteso spazzamento della città presto potrebbe essere , finalmente realtà, così come merita una città “normale”.Una città che in tanti definiscono “devastata” dopo la scelta di sacrificare lo spazzamento delle strade per dare man forte alla raccolta della spazzatura porta a porta. Dalla seconda settimana del mese di ottobre, dovrebbe partire il mini-calendario sullo spazzamento delle strade cittadine. Lo ha assicurato l’assessore all’ecologia del comune di Agrigento, Nello Hamel che ha reso nota anche la firma di una convenzione con il carcere che metterà a disposizione, per 6 ore al giorno, dei detenuti che dovranno seguire un percorso riabilitativo e che verranno dislocati in alcune strade. “Presto partiranno- assicura Hamel- anche 4 cantieri di servizio dedicati all’igiene urbana e dovremmo avere forse 80 unità da poter utilizzare.” Per avere una città quanto più possibile pulita occorre sì lo spazzamento ma anche la collaborazione dei cittadini che dovrebbero evitare di gettare rifiuti per strada sia di piccole che di grosse dimensioni. E adesso si fa sul serio: dall’otto ottobre, quanti verranno “pizzicati” a lanciare o abbandonare sacchetti di rifiuti, oltre alla multa, si vedranno addebitare il costo della bonifica della discarica o comunque dell’area deturpata dall’immondizia. “Gli abbandoni di rifiuti vanno rallentando – ha spiegato, ieri, l’assessore Hamel – . Ma non sono finiti. Abbiamo deciso di avviare dei controlli mirati sui commercianti ambulanti di pesce e frutta che risulterebbero essere sversatori frequenti. Controlleremo, con postazioni mirate, quelle strade di passaggio che continuano ad essere trasformate in immondezzai”.