Raduno di naturisti, segnalati casi di atti osceni in luogo pubblico

Un raduno naturista si è svolto domenica scorsa nella riserva naturale di Torre Salsa in un tratto di spiaggia ormai da tempo frequentato dagli amanti del corpo nudo in bella mostra. Una “giornata di sensibilizzazione” è stata promossa dall’associazione Unione Naturisti Siciliani in collaborazione con la Fenait, Federazione naturista italiana che “promuove la pratica del naturismo-nudismo in Italia come ideale di vita naturale nel rispetto di se stessi degli altri e dell’ambiente”. E mentre c’è chi pratica regolarmente il naturismo in una delle spiagge più belle della Sicilia, c’è chi segnala all’ente gestore della riserva, il Wwf, atti osceni in luogo pubblico in qualche modo legati al nudismo. Fenomeni collaterali da cui hanno sempre preso le distanze i rappresentanti delle varie associazioni naturiste. Della vicenda si starebbero di nuovo occupando, dopo le segnalazioni, anche i carabinieri della stazione di Siculiana, che già anni addietro, con un vero e proprio blitz in spiaggia, denunciarono diversi nudisti, anche se poi l’accusa, così come tante altre in altri luoghi, fu archiviata.