Carabinieri Cronaca Raffadali

Raffadali: i Carabinieri scoprono finto fisiatra: nei guai anche due coniugi del luogo

Raffadali: i Carabinieri scoprono finto fisiatra: nei guai anche due coniugi del luogo
Rate this post

A Raffadali i militari della locale stazione hanno scoperto e sequestrato uno studio abusivo di riabilitazione dove un sedicente fisiatra esercitava la professione medica senza averne i titoli.
La denuncia per truffa ed esercizio abusivo della professione medica è scattata per un 48enne di origine marocchina (il falso medico) e per due coniugi raffadalesi che secondo gli inquirenti erano i procacciatori dei pazienti.
Il magazzino, adibito ad ambulatorio era completo delle attrezzature mediche necessarie, i dubbi sulle attività del sedicente fisiatra nella cittadina agrigentina erano sorti in seguito alle inefficienze delle terapie somministrate dallo stesso. Da qui le indagini dei Carabinieri che dopo i controlli di rito hanno scoperto l’assenza di iscirzione all’albo dei medici e il non possesso dello stesso, di nessun titolo per esercitare la professione medica.

Durante l’irruzione nello studio, i militari hanno trovato diverse lastre e certificazioni mediche che gli ignari pazienti avevano portato durante le visite. Inoltre secondo i Carabinieri, le attività del finto fisiatra gli avrebbero consentito di intascare circa 50 mila euro.