fbpx

Colpo di scena sulla morte di Antonino Terrazzino, il 59enne, di Raffadali, trovato riverso a terra in via Etna, nel centro storico del paese dell’Agrigentino. Ad uccidere Terrazzino è stato un fulmine, che ha centrato lo sfortunato raffadalese all’altezza dell’orecchio. La certezza è arrivata nel tardo pomeriggio di oggi, quando il medico legale dell’Università degli studi di Palermo ha eseguito sulla salma dell’uomo accertamenti sofisticati e irripetibili. Il caso di Raffadali, secondo il medico legale non ha precedenti nella storia. Infatti, gli effetti del fulmine all’interno del corpo di Terrazzino, hanno formato tre fori, una alla testa, un secondo all’altezza dell’orecchio, un terzo sotto l’ascella, simili a quelli provocati da colpi d’arma da fuoco. L’incidente è stato inserito nell’annuale della medicina legale. Un caso del genere si può verificare secondo gli esperti ogni due milioni.