Realmonte.Colpi di pistola contro la villa del sindaco

Quattro colpi di pistola sono stati sparati dall’esterno della villetta del sindaco di Realmonte Lillo Zicari verso il cortile interno. I proiettili hanno colpito l’automobile della moglie di Zicari. L’intimidazione è avvenuta alle due della scorsa notte ed è stata denunciata ai carabinieri. “Sono tranquillo, in questi tre anni e mezzo non ho mai ricevuto minacce, né altro – ha detto Zicari -. Non ho la più pallida idea su chi possa essere stato o su cosa abbia determinato questo inquietante episodio. Spetterà alle indagini dei carabinieri accertarlo”. Il presidente dell’Ordine degli Ingegneri Alberto Avenia, a nome dell’intera categoria esprime la propria vicinanza e solidarietà al sindaco di Realmonte Calogero Zicari, componente del Consiglio dell’Ordine degli Ingegneri di Agrigento, vittima di un gravissimo atto intimidatorio.  “La correttezza e il rigore di Lillo Zicari nello svolgere il proprio ruolo politico e professionale sono per noi un’assoluta certezza – spiega -, così come siamo certi che gesti vigliacchi come quello consumatosi in queste ore non avranno alcun reale potere intimidatorio su di lui. A Lillo, e alla sua famiglia, va la vicinanza affettuosa di tutti gli ingegneri agrigentini”.