fbpx

Il giudice per le udienze preliminari di Agrigento, Alberto Davico, ha assolto Antonino Iacono, 41 anni, pastore di Realmonte, dall’accusa di avere ucciso a bastonate il sessantasettenne compaesano Pasquale Tuttolomondo, ferroviere in pensione. Il delitto, secondo il Pm Andrea Bianchi che aveva chiesto la condanna a 16 anni, sarebbe avvenuto perchè Iacono aveva rapinato Tuttolomondo e temeva di essere denunciato. Iacono, dopo 9 anni dall’omicidio, aveva confessato, salvo, poi,  ritrattare dicendo d’essere stato indotto a confessare il falso per paura.