Realmonte. Ruggine in spiaggia Mareamico ne chiede la bonifica

L’origine della presenza della ruggine sulla spiaggia adiacente la Scala dei Turchi di Realmonte, ha suscitato l’interesse anche della commissione ambiente del Senato; domattina nel suggestivo sito naturalistico, si recherà per un sopralluogo anche il presidente dello stesso organo di Palazzo Madama, ovvero il senatore Giuseppe Marinello. Il verdetto sulla materia dato dalle analisi dell’ARPA, ovvero biossido di ferro, ha innescato diverse ipotesi sul come la ruggine possa essere arrivata sull’arenile. In un primo momento il direttore dell’ARPA di Agrigento aveva avanzato l’ipotesi di natura antropica, che giustificava la presenza della ruggine con il lavaggio delle cisterne di navi di passaggio e che la corrente marina ha poi trasportato a riva. Secondo la Capitaneria di Porto invece, il deposito di biossido di ferro, sarebbe dovuto al ruscellamento delle abbondanti piogge meteoriche che dal versante a monte della spiaggia, avrebbe lavato i terreni e con essi anche la ruggine probabilmente presente in alcuni minerali. Intanto il presidente dell’associazione ambientalista Mareamico Agrigento, Claudio Lombardo che per primo ha sollevato il caso, chiede agli organi preposti, la tempestiva bonifica della spiaggia. “Quella ruggine – ci ha detto Lombardo – a prescindere da come sia arrivata in spiaggia, deve adesso essere tolta immediatamente”.

[wp-rss-aggregator]