fbpx

Sfiorata la tragedia l’altro ieri pomeriggio alla Spiaggetta, situata tra la spiaggia di Giallonardo e la località balneare di Siculiana Marina, per la frana di un costone roccioso. La valanga si è riversata sulla sabbia, dove, per fortuna, il rumore ha attirato l’attenzione una decina di bagnanti, che si sono accorti in tempo di quanto stava accadendo, e sono riusciti a mettersi in salvo, prima ancora di essere travolti dalla massa di terra. La spiaggia era affollata, ed è stato grosso lo spavento per chi era sdraiato. Gli amanti del mare, che avevano scelto quella spiaggia per trascorrere la giornata al mare, hanno rischiato grosso. Miracolata una donna che si è allontanata per fare un bagno, prima di rimettersi sdraiata al sole, ma quando è uscita dall’acqua non ha visto più il telo da mare e le scarpe. Solo massi franati poco prima dalla montagna, alcuni proprio dove c’era il suo asciugamano. A pochissimi mesi dai precedenti di Realmonte e Sciacca, un nuovo smottamento sopra una spiaggia della costa agrigentina. Una parte della spiaggia era stata dichiarata a rischio crolli e conseguentemente interdetta alla balneazione.