fbpx

Chiude i battenti il presepe vivente di Montaperto che, quest’anno, ha
registrato il record di presenze  con più di 1300 visitatori al giorno. Ieri
poi, in occasione della festa dell’Epifania, l’affluenza di pubblico è stata
senza precedenti. Ogni angolo del presepe ha suscitato curiosità e interesse da
parte della gente che ha anche sostato inevitabilmente nell’angolo della
produzione di ricotta. Più di 2400 litri di latte di pecora sono stati
impiegati nel corso di questi giorni per deliziare il palato dei numerosi
visitatori che hanno potuto conoscere anche i segreti per un’ottima
preparazione del cosi detto “formaggio dei poveri”.
Un lavoro che ha visto impegnati tutti i cittadini di Montaperto che hanno
passato le festività impegnandosi nell’ottima riuscita di questo progetto. Un
consuntivo assolutamente positivo quello che ieri sera alla chiusura dei
cancelli è stato tracciato dagli organizzatori e dall’amministrazione comunale.

Soddisfazione da parte del sindaco Marco Zambuto  per la risonanza che la
città di Agrigento ha avuto a livello nazionale grazie al presepe di
Montaperto.

Inutile a dirsi, si sta già pensando all’ edizione 2013  nella quale si
inserirà, come è accaduto quest’anno, una giornata dedicata ai disabili  i
quali,  appositamente assistiti, potranno visitare il presepe senza alcuna
difficoltà.