Regione. La Giunta approva il bilancio provvisorio, salvi i precari

La giunta regionale guidata dal Presidente Rosario Crocetta, ha approvato due disegni di legge, il primo circa il processo di stabilizzazione dei precari,  il secondo invece è relativo all’approvazione del bilancio provvisorio per 45 giorni. “A questo punto – dice il presidente – l’Assemblea è in grado di approvare le norme di stabilizzazione dei precari e la prosecuzione dell’attività  amministrativa, attraverso il bilancio provvisorio e, dopo l’approvazione di  questi testi, iniziare l’esame di merito della legge di bilancio
definitiva”. A Palzzo d’Orleans è stato varato anche un progetto di 85 milioni di euro a valere sul fondo sociale europeo, per l’occupazione di tutti gli ex  sportellisti siciliani per un periodo di 18 mesi. “Tale progetto – dice il  presidente – permette di avviare al lavoro tutti e consente di avviare con serenità un confronto con i lavoratori e con le rappresentanze sindacali, per  trovare una soluzione definitiva. Abbiamo onorato gli impegni – conclude  Crocetta – che insieme all’assessore Gianluca Miccichè avevamo assunto con i  lavoratori”. Per i deputati del Movimento Cinque Stelle all’ARS, con l’esercizio provvisorio, il marchio di fabbrica del governo Crocetta sono “AAA, approssimazione, assenteismo, allucinazioni”. “Crocetta – dicono Giancarlo Cancelleri e Sergio Tancredi – lo ha fatto facendo anche terrorismo e cercando di scaricare sul parlamento responsabilità che sono solo sue e della maggioranza Pd che lo sostiene e che in questi giorni – aggiungono – non è riuscita a raccattare il numero legale. Non solo, i numeri sono mancati addirittura in giunta, dove solo per il rotto della cuffia si è riusciti a mettere assieme il numero degli assessori per varare i disegni di legge che hanno portato oggi in commissione. E tutto questo – concludono Cancelleri e Tancredi – come al solito, mentre la Sicilia aspetta e continua ad affogare”
.

[wp-rss-aggregator]