fbpx

E tramite una nota stampa è arrivata la replica del Sindaco di Racalmuto Salvatore Petrotto che si difende da quelle che definisce “calunnie” riguardanti la vicenda della privatizzazione dell’acqua.
“Se dovevo essere arrestato per aver difeso l’acqua come bene pubblico ed aver contribuito a far risarcire la collettività, sono fiero di averlo fatto” scrive Petrotto.
“Sono fiducioso – aggiunge – che l’accertamento della verità, come mi è capitato già in passato, possa fare giustizia di alcune errate  e false segnalazioni  di chi ha il solo ed esclusivo intento di difendere i suoi ingenti interessi, alla luce anche delle recenti norme in materia di pubblicizzazione dell’acqua”.