Riapre la Cattedrale di San Gerlando: il 22 febbraio il pontificale.

2970 giorni. È il tempo trascorso senza la cattedrale di Agrigento, chiusa dal 25 febbraio del 2011. Ma adesso è ufficiale: la madre di tutte le chiese tornerà a risplendere e ad accogliere i tanti fedeli che con ansia hanno atteso questo momento. L’apertura è in programma per il prossimo 22 febbraio: alle 18 il pontificale presieduto dall’arcivescovo mons. Francesco Montenegro. È prevista la presenza delle comunità parrocchiali e delle aggregazioni laicali che si raduneranno alle 17.30 per una preghiera dinnanzi la cattedrale. In un anno i lavori previsti, dunque, sono stati completati. 800mila euro sono arrivati dai fondi regionali, 800 mila dalla diocesi agrigentina.Il cantiere sarà completato nei prossimi giorni e l’impresa si è impegnata a continuare a monitorare il duomo perchè, come è stato sottolineato, la prevenzione è importante. In questo senso è stato comunicato anche l’alleggerimento della navata nord. L’Arcidiocesi sta, infatti , progettando nuovi interventi sia per la manutenzione delle coperture che alleggerendo la navata nord eliminando il contrafforte dentro la torre del Gualtiero, che da solo pesa oltre 100 tonnellate. Sono scomparse le lesioni, la cattedrale è stata messa in sicurezza: il duomo così tornerà ad essere luogo di culto, punto di aggregazione sociale , culturale e turistico. Padre Pontillo invita tutti i fedeli agrigentini ad esserci in occasione della festa del San Patrono e a partecipare alla processione delle reliquie di San Gerlando in programma il 24 febbraio alle 17.30 con partenza proprio dal duomo.