fbpx

Il cittadino romeno Gioni Cepriaga, 26 anni, è stato condannato a 9 anni di reclusione perché riconosciuto responsabile del reato di violenza sessuale ai danni dell’ex moglie. La sentenza è stata emessa ieri dai giudici della sezione penale del Tribunale di Sciacca. I fatti contestati all’imputato risalivano al dicembre del 2010. Il romeno avrebbe condotto con forza nella sua abitazione di Ribera la sua ex moglie, S. S., e minacciandola con un coltello l’avrebbe costretta a subire violenza sessuale. La donna – che sarebbes stata anche picchiata – il giorno successivo sporse denuncia ai carabinieri.