fbpx

Via Miniera Ciavolotta, nella zona industriale fra Agrigento e Favara, trasformata in una discarica abusiva dove imprenditori di mezza provincia andavano a gettare abusivamente i rifiuti prodotti dalle loro attività.
Il pubblico ministero della Procura di Agrigento, Antonella Pandolfi, ha tirato le somme di un’inchiesta, avviata nel 2017, sembrerebbe, grazie alle riprese video in incognito, e si appresta a mandare a processo quarantuno imprenditori accusati, a vario titolo di abbandono dei rifiuti e disastro ambientale. Il magistrato ha fatto notificare l’avviso di conclusione delle indagini preliminari.