fbpx

E’ guerra contro chi abbadona i rifiuti per strada e, peggio ancora, li incendia. A proclamarla è, in primis, il Prefetto di Agrigento, Francesca Ferrandino, presidente del comitato provinciale dell’ordine e della sicurezza pubblica, che ha disposto severità e rigore nell’applicazione delle norme che prevedono sanzioni penali per coloro che abbandonano per strada o incendiano i rifiuti. La “tolleranza zero” è arrivata nel corso di un incontro di ieri pomeriggio in Prefettura che si è svolto in un clima di costruttiva collaborazione e unità d’intenti e al quale hanno preso parte anche il sindaco di Agrigento, Marco Zambuto, il presidente della provincia regionale, Eugenio D’Orsi, il Questore,Girolamo Di Fazio, il comandante provinciale dei carabinieri , Mario Di Iulio e della Guardia di finanza Vincenzo Raffo. Quest’ultimi tre hanno tracciato le linee operative finalizzate alla severa applicazione delle disposizioni dettate dalla legge in materia di abbandono dei rifiuti, che verranno attuate con il concorso della Polizia municipale e della Polizia provinciale.