fbpx

Buone notizie per i dipendenti del raggruppamento di imprese che gestisce il servizio di raccolta dei rifiuti nei 19 comuni che ricadono nelle competenze dell’Ato Ag2 Gesa. La scorsa settimana, infatti, sono cominciati ad arrivare nelle casse della socioetà d’ambito territoriale  i soldi che le amministrazioni comunali si erano impegnate a versare per pagare i loro debiti tramite appositi piani di rientro. Gli incassi di Gesa sono stati superiori alla somma (650.000 euro) pignorata dalla ditta Caranzaro per cui è stato possibile girare i soldi alle ditte che potranno così saldare gli stipendi di settembre. I rimanenti soldi che entreranno a breve consentiranno di pagare gli altri stipendi arretrati e le tredicesime. Oggi, intanto, è in programma l’assemblea dei sindaci. All’ordine del giorno le novità prospettate dalla nuova Giunta regionale in materia di gestione dei rifiuti.