fbpx

(“Riggio è sempre stato un nemico della provincia….”)
Commenta così Eugenio D’Orsi le dichiarazioni del presidente dell’Enac, Vito Riggio, che nell’analizzare la situazione attuale degli aeroporti italiani, preclude ogni possibilità di nuove realizzazioni in Sicilia, compresa la costruzione della struttura licatese. Parla addirittura, Vito Riggio, della necessità di un ridimensionamento degli aeroporti in Italia, dal numero attuale di 47 a 37, con l’esigenza che ognuno stia in piedi con i propri soldi” .
“Nulla di nuovo nelle dichiarazioni di Vito Riggio”, afferma il Presidente D’Orsi, che sottolinea come fosse già noto a tutti il numero sufficiente degli aeroporti italiani e l’impossibilità soprattutto di ricevere finanziamenti e aiuti economici da parte del Governo nazionale….(interv. D’Orsi: “Noi i privati li abbiamo….).
E guarda al futuro il presidente D’Orsi, a quando, una volta ultimate le relazioni dei tecnici della società Kpmg Advisor di Roma, a cui è stato affidato il business plain, potrà essere firmato l’accordo quadro e dare avvio al bando di gara.
Mentre il Presidente dell’Enac, si è detto, invece, favorevole all”aeroporto di Comiso, nel ragusano: “è tutto pronto”, ha dichiarato, “si attende di chiarire chi dovrà pagare i servizi”, “fino ad allora non potremo certificarlo”. Se si superasse subito questo ostacolo “qualcosa potrebbe cominciare a muoversi già dalla prossima estate”.