fbpx

Riunione ieri nei locali dell’Impresa Iseda Srl, volta a definire i criteri oggettivi per l’individuazione del personale in esubero, a seguito anche della richiesta da parte del Comune di Siculiana di rimodulazione del servizio che prevede la riduzione di due lavoratori. Nella riunione, le organizzazioni sindacali, hanno manifestato la loro contrarietà a rimodulazioni che determinano riduzione del personale e la possibilità di sostituirlo con personale in forza ai Comuni.

A tutt’oggi il vero problema da affrontare, secondo i sindacati, risiede nel raggiungimento dell’obiettivo del 35 % di raccolta differenziata per l’anno in corso, fino ad arrivare al 65% entro l’anno 2015; il mancato raggiungimento di tali risultati comporterà una rilevante penale economica da spalmare sulle bollette dei cittadini utenti”.