fbpx

Quella appena iniziata potrebbe essere una delle settimane più calde e decisive della politica agrigentina. Il tanto discusso rimpasto della giunta Zambuto, infatti, potrebbe concretizzarsi entro Pasqua. Al momento non vi è nulla di ufficiale ma il sindaco di Agrigento avrebbe espresso già le sue intenzioni agli attuali assessori: per questo i “tecnici” dell'amministrazione avrebbero già maturato l'intenzione di dimettersi in massa per evitare problemi al primo cittadino. Secondo indiscrezioni alcuni assessori potrebbero essere riconfermati, forse anche cinque dell’attuale composizione. Quasi certamente il tutto sarà finalizzato a riequilibrare le rappresentanze politiche all'interno dell'amministrazione comunale. Il rimpasto potrebbe così essere l'occasione per segnare l'allontanamento definitivo di Marco Zambuto dal Ministro della Giustizia Angelino Alfano; consolidando, invece, il rapporto con la corrente del Pdl Sicilia di Michele Cimino e del Movimento per l'Autonomia. E non è escluso l'ingresso in giunta anche di esponenti del centrosinistra, in particolare del Partito Democratico. Per il sindaco, l’obiettivo sarebbe quello di cercare la massima convergenza tra le forze politiche togliendo ogni alibi ai vari esponenti di partito per far in modi di creare le prospettive per affrontare le tante emergenze della città di Agrigento.