Agrigento Attualità

Riparte l’Ipia Enrico Fermi

Riparte l’Ipia Enrico Fermi
Rate this post

Dopo due anni di disagi, l’Ipia Enrico Fermi di Agrigento, ritorna in una struttura scolastica degna di tale nome. Come si ricorderà, il complesso che dal 1981 ha ospitato la scuola professionale, in contrada Calcarelle, è stato dichiarato inagibile perchè, pare, costruito utilizzando miscele di cemento depotenziato. Una brutta battuta d’arresto per l’Enrico Fermi, fino ad allora considerato una istituzione scolastica all’avanguardia, sia per quanto concerne l’infrastruttura che per i laboratori e la didattica nel suo complesso. Nel frattempo, infatti, la scuola ha perso quasi 300 iscritti, che sono passati da oltre 1000 ai 700 attuali. La situazione si è risolta  mesi addietro, quando la Provincia Regionale di Agrigento, su input di alcune associazioni di cittadini, ha individuato i locali dell’ex Centro di addestramento professionale ubicato nella zona industriale, quale migliore soluzione per ovviare alla carenza infrastrutturale. Dopo i necessari lavori di messa in sicurezza e attrezzaggio dei laboratori didattici e delle aule, il nuovo Ipia Fermi è finalmente pronto. Il prossimo 17 settembre per studenti e docenti dell’Istituto si concluderà dunque una lunga odissea, che ha messo a repentaglio la sopravivvenza stessa dell’istituto.  INTERVISTA Elisa Casalicchio

La Dirigente vuole puntare, adesso, al recupero del terreno perduto in questi anni. Al contempo è stata firmata una convenzione con le ditte che si occupano del trasporto degli studenti dai vari paesi dell’hinterland, per prolungare il tragitto dei bus fino alla zona industriale. Insomma c’è la volontà di far ripartire una istituzione scolastica che, in tempi di crisi, forse è la più indicata per un immediato inserimento del mondo del lavoro, e dunque preziosa per il nostro territorio.