Riqualificazione urbana, in arrivo quasi due milioni per Villaseta

Si va verso l’esproprio di alcuni immobili nel centro storico di Agrigento così come previsato dal progetto “La Terravecchia di Girgenti”, che prevede la creazione di ventisette alloggi a canone sostenibile (nove a carico del Comune ed i rimanenti diciotto a spese dei privati) ricadenti all’interno del Piano particolareggiato del centro storico, ed anche l’esecuzione delle opere di urbanizzazione primaria e secondaria. Il responsabile unico del procedimento, Salvatore Tedesco, ha firmato un avviso di avvio del procedimento per l’imposizione del vincolo preordinato all’esproprio e per la dichiarazione di pubblica utilità di alcuni immobili privati interessati dai lavori previsti nel programma di riqualificazione urbana. “Tutti gli atti della procedura espropriativa – si legge nell’avviso – ivi incluse le comunicazioni ed il decreto di esproprio, sono disposti nei confronti del soggetto che risulti proprietario secondo i registri catastali. Ove non sia più proprietario è tenuto a comunicarlo all’amministrazione entro trenta giorni dalla prima notificazione, indicando, altresì, ove ne sia a conoscenza, il nuovo proprietario”. Il finanziamento complessivo previsto per il progetto ammonta ad oltre undici milioni di euro di cui otto e duecentomila euro messi a disposizione dalla Regione Siciliana, dallo Stato e dal Comune, mentre la restante parte è a carico dei privati.Sulla vicenda «Terravecchia», non sono state poche le perplessità lanciate soprattutto da associazioni ambientaliste e comitati cittadini che hanno contestato il progetto e chiesto la supervisione della Soprintendenza e degli altri enti preposti al controllo, in ogni passo della realizzazione dei lavori che comportano la modifica sostanziale di interi scorci del centro storico inseriti nel progetto stesso.