fbpx

    Sarebbero rimaste solo una quindicina di bancarelle al tradizionale mercatino settimanale del martedì, che da diversi anni viene allestito in Via Madonna degli Angeli, la parallela di via Gioeni. La sua graduale riduzione sarebbe un problema per tutte quelle persone che si ritrovano in difficoltà a recarsi in piazza Ugo La Malfa per la consueta vendita in strada del venerdì; soprattutto per tutte quelle anziane donne residenti nel centro storico cittadino che il martedì vi si recano magari per acquistare la frutta ad un prezzo più conveniente o articoli per la casa. E per la verità, fino allo scorso martedì, a resistere sono stati solo fruttivendoli e venditori di prodotti alimentari, al di là di qualche bancarelle di abbigliamento. Ma pian piano il mercatino di Via Madonna degli Angeli sembra essere destinato al tramonto, ed anche a coloro i quali ne traevano un gran vantaggio non resterà che recarsi il venerdì nella zona del Campo sportivo, dove i disagi non mancano di certo. Qui la gran parte degli agrigentini giunge con la macchina, ritrovandosi nella difficoltà di trovare parcheggio. Le bancarelle vengono dislocate lungo tutti gli spazi liberi della via Esseneto, oltre che riempire l’intera area del piazzale Ugo La Malfa. E così, tra la grande affluenza, tra i pochi spazi per lasciare la propria autovettura, dilaga la prassi di cercare un posteggio di fortuna. Ogni angolo viene sfruttato, compreso il Viadotto Akragas, divenuto ormai un vero e proprio parcheggio abusivo. Una vera e propria cattiva abitudine del venerdì, che comporta diversi disagi, al traffico e alla sicurezza pedonale.

    E chissà, con la chiusura dell’appuntamento del martedì, il numero delle auto da lasciare in sosta per il tempo necessario degli acquisti nelle vicine bancarelle, potrebbe anche aumentare.

    Insomma, per un mercatino che scompare, un altro, quello del venerdì potrebbe vedere aumentare la sua affluenza. Certo è che per tutte quelle persone davvero impossibilitate a spostarsi a piedi o con i mezzi, i disagi aumenteranno sensibilmente.

Un pensiero su “Rischia di scomparire il mercatino del martedi’”
  1. E a tal proposito desidero segnalare la precaria condizione del manto bituminoso di piazzale La Malfa, pieno di buche e in più punti sconnesso, creando notevoli problemi ai venditori ambulanti ed alle numerose persone che frequentano il mercatino del venerdi. Con l’arrivo delle piogge, il piazzale si riempie di pozzanghere e fanghiglia varie. Se non si interviene per tempo, la situazione potrebbe peggiorare.

I commenti sono chiusi.