fbpx

Il rischio epidemico dovuto al Coronavirus ha indotto il sindaco di Agrigento, Lillo Firetto a sospendere la festa del Mandorlo in Fiore in programma dal 28 febbraio al 8 marzo prossimi. La decisione è giunta nel pomeriggio al culmine di un Incontro svolto in prefettura, tra il primo cittadino, il prefetto di Agrigento, Dario Caputo e i vertici provinciali delle forze dell’ordine e dell’Asp.

“L’evoluzione sfavorevole che sta avendo la situazione sanitaria nel nostro Paese- dichiara il sindaco Firetto – con già due vittime in poche ore, impone un maggiore senso di responsabilità a tutela della salute pubblica anche ad Agrigento. Responsabilmente, valutate tutte le possibili conseguenze, sono sospese (salvo contrordine) tutte le grandi manifestazioni che attirano e aggregano gente da ogni parte della Sicilia, dell’Italia e dal mondo, come il Mandorlo in Fiore e tutte le iniziative del genere comprese nel programma delle celebrazioni dei 2600 Anni di Storia di Agrigento. È una decisione che ci costa moltissimo- aggiunge il primo cittadino – dettata dal buonsenso e determinata dalla necessità di dover far fronte a qualcosa di imponderabile in questo momento”.