S. Stefano Quisquina. Domani l’estremo saluto a Angelo e Stella, la comunità prega per la piccola sopravvissuta all’incidente

La comunità di Santo Stefano Quisquina nella chiesa di San Nicola di Bari domani, alle ore 15:30, darà l’estremo saluto a Stella Traina e al figlioletto Angelo. Il magistrato titolare dell’inchiesta, il dott. Christian Del Turco ha dissequestrato le salme e autorizzato i funerali.

Nel centro montano, così come già disposto dal sindaco Francesco Cacciatore, sarà lutto cittadino. Bandiere a mezz’asta e saracinesce abbassate dunque saluteranno il passaggio dei feretri che saranno accolti in chiesa madre.

Intanto c’è apprensione per le condizioni della piccola sopravvissuta all’incidente, la bambina ricoverata presso il reparto di rianimazione dell’Ospedale “Di Cristina” di Palermo, è tenuta in coma farmacologico, a far temere per la sua vita è un’emorragia intracranica non operabile. L’unica alterativa per i sanitari è dunque affidata alle terapie fermacologiche.

Santo Stefano questa sera pregherà per la bambina, la luce delle fiaccole illuminerà le vie del centro storico, sarà un lungo e commosso abbraccio silenzioso quello che la comunità stefanese riserverà ai familiari distrutti dal dolore.

Intanto, proprio i familiari delle vittime, tramite i loro legali, stanno valutando l’ipotesi di chiedere alla Procura di ammettere un proprio perito nella ricostruzione della dinamica dell’incidente ma anche nell’analisi del guard rail che è risultato essere fatale.