fbpx

Il Parco archeologico di Agrigento è pronto ad accogliere la Sagra del Mandorlo in  fiore con interventi per il potenziamento della fruizione: dall’ illuminazione di alberi di mandorlo ed ulivo alla collocazione di eleganti panchine.  E dalla direzione dell’ente parco arriva qualche novità rispetto agli anni passati . Il momento più significativo della Sagra, l’accensione del tripode dell’amicizia,  davanti al Tempio della Concordia, quest’anno, sarà reso più suggestivo con una passeggiata  molto affascinante: la fioritura dei mandorli nella Valle dei Templi potrà essere ammirata con un gioco di luci che consentirà la illuminazione degli alberi di mandorlo, oltre  quelli di ulivo, al tramonto e nelle ore notturne. Uno splendido spettacolo di luminosità , già attivo da ieri sera, che accompagna i percorsi pedonali principali  dal nuovo ingresso di Porta V al Tempio di Giunone fino al Quartiere Ellenistico romano. L’ atmosfera di  festosità, pace e fratellanza che aleggia nel Parco durante la Sagra del Mandorlo in fiore,  si potrà assaporare in pieno anche grazie alla utile collocazione di eleganti panchine in legno che potranno rivelarsi molto utili agli ospiti.

Una carrellata di interventi , insomma, mirati, anche  al