San Gerlando , il pontificale in cattedrale

Torna ad essere festeggiato a casa propria il vescovo Gerlando. Dopo la riapertura di giovedì scorsi, oggi lacattedrale ospita la festa in onore del Santo patrono. Il secondo momento per accogliere i fedeli dopo 8 anni di chiusura. I festeggiamenti in onore del vescovo Gerlando hanno avuto inizio lo scorso 17 febbraio. Ieri la processione dell’Urna contenente le reliquie di San Gerlando per le vie del centro storico. Ma è oggi il giorno del pontificale, alle 18, presieduto da monsignor Ignazio Zambito. L’olio per le celebrazioni è offerto dalla comunità ecclesiale di Santa Elisabetta. La cattedrale rimarrà aperta fino alle 22 di questa sera. San Giullannu senza ddannu” cioè “San Gerlando difendici dal danno”. Così, il Santo Patrono della città di Agrigento, veniva invocato dai fedeli, per scongiurare eventi calamitosi. E in occasione della rovinosa frana del 19 e 20 luglio 1966, che inghiottì grande parte della città, si racconta, infatti che il suo nome venne quotidianamente invocato. La frana non provocò alcuna vittima, fatto che i fedeli interpretarono come intervento del santo. Una volta la festa della traslazione era celebrata con grande solennità e partecipazione di tutta la diocesi, oggi il culto esterno è decisamente sentito meno ma la speranza è di ritornare a celebrare il patrono con devozione e tanta partecipazione.