San leone,ritrovato cannone a 300 metri dalla costa

Grazie alle continue indagini del Gruppo operativo subacqueo della sezione di Agrigento della Lega Navale Italiana, Salvatore Lopez ha individuato a San Leone un cannone che giace ad una profondità di circa 7 metri ad una distanza di circa 300 metri dalla costa presso la foce del fiume Akragas.
A seguito dei rilievi condotti dalla Soprintendenza del Mare sul reperto si ipotizza che il manufatto sia databile tra il XVII e il XVIII secolo.
Per questa ragione la Guardia Costiera ha stabilito il divieto di navigazione, ancoraggio, balneazione e immersione per un raggio di 150 metri dalla zona del ritrovamento, poco distante dalla spiaggia di Maddalusa.