fbpx

Nel corso di un’ispezione effettuata ieri in un caseificio di Santo Stefano Quisquina, i carabinieri del Nas di Palermo hanno rinvenuto altre 4,5 tonnellate di formaggio pecorino, in parte invaso da muffe ed in parte privo di documentazione attestante l’origine e la provenienza del prodotto. I militari hanno sequestrato i prodotti alimentari, denunciando il titolare della struttura. Il valore di mercato dei prodotti caseari sequestrati, destinati alla commercializzazione in ambito provinciale, ammonta a decine di migliaia di euro.