fbpx

A Santo Stefano di Quisquina i carabinieri coordinati dal capitano Vincenzo Bulla, durante un controllo sulla circolazione alla periferia del paese hanno intimato l’alt ad una Mitsubishi condotta da un trentenne del luogo. L’attenzione degli operatori è stata subito attirata dal contrassegno assicurativo esposto nella parte anteriore del veicolo. Effettuando un controllo a terminale, si è verificato come l’auto era priva di assicurazione da oltre un anno, con il contrassegno contraffatto. I carabinieri hanno effettuato il sequestro giudiziario del contrassegno assicurativo e il veicolo è stato posto sotto sequestro amministrativo, venendo confiscato, oltre a procedere al ritiro della patente di guida. Il giovane è stato anche deferito alla procura della Repubblica di Agrigento per il reato di falsità in scrittura privata.