Savarino: ” 640 e 189. Vogliamo certezze”

CMC è in amministrazione controllata. L’impresa è quella che si sta occupando dei lavori sulla statale 640 e sulla 189. Si troverebbe in una situazione di temporanea difficoltà ad adempiere alle proprie obbligazioni. Il consiglio di amministrazione della grande azienda di costruzioni , con sede a Ravenna e che ha chiesto di ammettere la società alla procedura di concordato preventivo “con riserva”, una procedura che si può intraprendere in presenza di grossi debiti per provare a evitare il fallimento. E la crisi della società crea allarmismo. Si teme il pericolo dell’isolamento.
Sulla vicenda interviene il presidente della commissione territorio e ambiente, Giusy Savarino che afferma: “La CmC di Ravenna chiede tempo, tempo che gli agrigentini e le imprese del territorio non sono più disposte a dare, e neanche io”. “E’ da mesi che vigiliamo su anas e cmc sia per i lavori sulla 640 che per la PalermoAgrigento. Ora non vogliamo che oltre al danno ci sia anche la beffa, per cui chiediamo con fermezza all’ANAS di trovare una immediata soluzione. Categoricamente non vogliamo che queste opere si trasformino in incompiute che lascino isolate un’intera provincia!
Oggi avrei voluto discutere del problema qui in Commissione, i miei funzionari hanno contatto i vertici di Anas, CMC e le società in ATI per convocarli già questa settimana, ma ci hanno chiesto tempo. Ebbene, in risposta alla loro richiesta dico, non solo nella qualità di presidente della IV commissione, ma anche a nome di un territorio che come deputato rappresento, che non siamo più disposti a perdere altro tempo prezioso”. Savarino annuncia: “Li riconvocherò per la prossima settimana e mi auguro che vengano con una soluzione prontamente eseguibile.”