Sbarcati 432 migranti a Porto Empedocle

Le temperature si stanno abbassando e le condizioni meteo marine non sono delle migliori, ma questo non scoraggia i migranti che nonostante tutto si mettono in mare su  gommoni o barche  fatiscenti. Martedì nel canale di Sicilia sono stati soccorsi 112 migranti, tra cui 26 donne. Ad offrire loro riparo la nave mercantile Sea Supra ed uno dei pattugliatori della Guardia Costiera. In un secondo momento i migranti sono stati trasbordati a bordo del pattugliatore della Guardia Costiera di Trieste agli ordini del comandante Vero, temporaneamente dislocata a Lampedusa,  giunta agli ormeggi alla banchina Sciangula del Porto di Porto Empedocle attorno alle ore 21.15 di ieri sera. I migranti, provenienti da Nigeria, Somalia e Ghana, sono risultati complessivamente in buone condizioni di salute, due persone con difficoltà motorie e una donna con temperatura corporea elevata sono state assistite dai medici intervenuti sul posto. A coordinare le operazioni di sbarco i Militari della Capitaneria di Porto – Guardia Costiera di P. Empedocle agli ordini del Comandante Massimo Di Marco, coadiuvato dal responsabile d’ispezione Guardiamarina, Nicola Coniglio, i quali hanno fornito assistenza agli operatori socio-sanitari e al dispositivo delle forze di polizia, coordinate dal Vice questore aggiunto  Cesare Castelli, che oltre ad effettuare gli adempimenti di rito ha coordinato il trasferimento dei  migranti nelle varie strutture di accoglienza. La  stessa procedura è stata attivata in tarda mattinata di oggi sempre al Porto di Porto Empedocle dove sono sbarcati 320 migranti soccorsi dal pattugliatore “Corsi” della Guardia Costiera. Tra Loro 29 donne e 33 bambini, provenienti da Syria, Nigeria, Ghana, Mali e Somalia. Due dei migranti sono stati immediatamente soccorsi dai medici in quanto, uno lamentava dolori addominali con  febbre alta e l’altro invece è ferito con una frattura all’arto.  E con oggi dall’inizio dell’anno a Porto Empedocle, oltre ai 2 cadaveri,  sono sbarcati in totale  13.441 persone.