Scala dei Turchi, proposte di gestione da Legambiente

La Scala dei turchi in queste settimane è stata  al centro di diverse polemiche. Dapprima sulla vicenda della marna bianca utilizzata dai fruitori come impacco per la pelle che non solo non ne trae alcun beneficio ma addirittura la secca e la irrita. Ne è conseguito l’installazione di un posto di polizia per tutelare la costa e impedire lo scempio del costone, anche multando i bagnanti che staccano pezzi di marna.  E mentre si aspetta che venga riconosciuta come patrimonio dell’Unesco, si accendono pareri divergenti sul tema se sia giusto  far pagare un ticket per far visitare la Scala dei Turchi. Legambiente che si discosta dalle polemiche fa delle proposte sul tipo di gestione che s’intende applicare ed a quale modello turistico ci si vuole ispirare,per rendere il sito una delle mete turistiche  d’eccellenza, individuando tutti i passaggi burocratici ed amministrativi da compiere e ponendo così in essere le pre-condizioni necessarie.

Int. casa

La Scala dei Turchi per Legambiente è  un sito di  straordinaria importanza e bellezza per questo è necessario condurre da parte dei visitatori un’attività di fruizione responsabile e quindi compatibile con la delicatezza dei luoghi.

 

Un commento su “Scala dei Turchi, proposte di gestione da Legambiente

I commenti sono chiusi.