fbpx

E’ diventata definitiva la sentenza emessa dal Tribunale di Sciacca con la quale vennero assolti dall’accusa di somministrazione di farmaci infetti il medico ematologo Calogero Ciaccio e la biologa Michela Gesù. Né la Procura di Sciacca né la Procura generale di Palermo hanno infatti proposto appello. I due medici erano finiti sotto inchiesta nel 2006 a seguito di un blitz della Guardia di finanza presso la banca del cordone ombelicale, di cui erano responsabili all’interno dell’ospedale Giovanni Paolo II. Nell’ambito del blitz gli investigatori avevano inizialmente ipotizzato presunte irregolarità nel procedimento tecnico relativo alla conservazione e alla tipizzazione del sangue cordonale.