fbpx

Il giudice per le udienze preliminari del Tribunale di Sciacca, Roberta Nodari,  ha disposto il rinvio a giudizio dei 7 imputati coinvolti nell’inchiesta riguardante la vicenda della scuola elementare di via Brigadiere Nastasi. Si tratta di Gianfranco Vecchio, ex assessore alla Pubblica istruzione; Giuseppe Liotta e Aldo Misuraca, funzionari comunali; Domenico, Biagio e Calogero Russo, imprenditori; Massimiliano Trapani, architetto. I fatti risalgono al settembre dello scorso anno quando in quella scuola – di proprietà di privati – suonò la prima campanelle del nuovo anno scolastico. Dodici classi furono costrette a trasferirsi altrove per le condizioni inidonee dei locali: aule piccole, mancanza di ventilazione e altre anomalie lamentate dai genitori.   Dopo qualche giorno si scoprì che non vi erano le necessarie autorizzazioni rilasciate dal Comune di Sciacca.