fbpx

Sullo sciopero degli operatori ecologici interviene il segretario provinciale della FIT CISL di Agrigento, Nino Stella. “Nonostante le solite promesse – afferma- da parte di tutti gli attori che ruotano attorno all’”affaire” rifiuti, non si è ancora arrivati ad una soluzione definitiva del problema. Anzi: con il trascorrere dei mesi si aggravano ulteriormente le condizioni sociali dei lavoratori addetti alla raccolta e allo smistamento dei rifiuti”.
“I sindaci e l’AD di GESA Teresa Restivo – continua Stella – si erano impegnati in tempi recenti a garantire il pagamento degli stipendi. Il sindacato ha continuato a dare fiducia ma, purtroppo, la situazione continua ad essere insostenibile. L’unica strada percorribile era quello dello sciopero indetto per i prossimi 8 e 9 novembre nella speranza che i comuni si attivino, una volte per tutte, nel reperire le somme da versare a GESA”.