fbpx

 L’Ato Gesa paga il debito e, anche questa volta, l’emergenza rifiuti è stata scongiurata. La ditta Catanzaro ha, infatti, riaperto i cancelli della discarica. Nel primo pomeriggio, l’amministratore unico dell’Ato Gesa Ag2 , Teresa Restivo ha promesso che appena la Regione erogherà i circa tre milioni richiesti dai comuni di Agrigento,  Porto Empedocle, Realmonte e Siculiana, due saranno versati all’impresa Catanzaro ed uno al raggruppamento delle impres, affinchè possa pagare la mensilità di ottobre al personale. Gesa ha promesso un altro versamento supplementare di 400 mila euro alla ditta Catanzaro, per un totale di due milioni e 400 mila euro. Così la decisione di riaprire i cancelli.