Scoperta coltivazione casalinga a Ravanusa

Intero nucleo familiare arrestato a Ravanusa, ai domiciliari, con l’accusa di “Coltivazione e detenzione di sostanze stupefacenti” e di “Furto aggravato”. I Carabinieri di Ravanusa, hanno fatto scattare un blitz all’interno di un’abitazione ubicata nel centro del paese, all’interno della quale hanno sorpreso un intero nucleo familiare, marito, moglie e due figli, con una particolare passione per il “verde”. I quattro, infatti, sono stati beccati con una piccola serra artigianale di “Marijuana” realizzata all’interno della loro dimora. In particolare, i militari hanno scovato in uno scantinato cinque piante quasi pronte per essere raccolte ed in uno stanzino adiacente altra sostanza, già in fase di essicazione, per un totale di oltre “mezzo chilo” di “marijuana” che di lì a poco si sarebbe potuta smerciare, con un valore al dettaglio stimato in alcune centinaia di euro. I Carabinieri hanno anche notato qualcosa di anomalo sul contatore della luce. Effettuati i necessari accertamenti, è emerso che era stato realizzato un allaccio abusivo che consentiva di rifornirsi gratis di luce.