fbpx


Al via oggi gli esami di maturità che coinvolgono circa 500 mila studenti in tutta Italia di cui 5 mila nella mostra provincia. Prima prova, comune a tutti i maturandi, quella di italiano e come al solito, le tracce indicate dai siti web sono state disattese.

Nelle buste non c’era l’attesissima traccia sull’Unità d’Italia, e nemmeno quella sul nucleare e sul disastro di Fukushima: secondo i rumors che circolavano su internet, questi erano i due temi più probabili. Il ministero della pubblica istruzione ha predisposto una poesia di Ungaretti ,Lucca, con relativa analisi di testo.

La traccia storica si è basata su un’analisi degli avvenimenti degli anni Settanta con una lunga citazione tratta da Il Secolo Breve, saggio dello storico inglese e marxista, Erico Hosbawm.

La traccia d’attualità, invece, ha preso spunto da Andy Warhol e dai suoi famosi “15 minuti di celebrità”, soffermandosi sull’idea di fama proposta oggi dalla televisioni e dai social network.

Infine il saggio breve: la traccia artistico-letteraria propone un’analisi della relazione tra amore, odio e passione.

Per quel che riguarda il tema socio-economico ci si sofferma sul rapporto tra scienza e alimentazione: “Siamo quello che magiamo?”. Poi la traccia storico-politica, in cui viene chiesta ai ragazzi una riflessione su che cosa siano, oggi, la destra e la sinistra: come tema di riflessione vengono poste delle frasi di Norberto Bobbio, Marcello Veneziani, Giampiero Carocci e Angelo Panebianco. Il tema scientifico è invece dedicato alla figura del fisico Enrico Fermi.