fbpx

 

 

Scuole senza riscaldamenti e bambini costretti a seguire le lezioni con tanto di cappotto.

Accade ad Agrigento città, alla scuola Esseneto e in tanti altri istituti.

Prima qualche interruzione di erogazione di gas, poi riattivata: ma alla base dei ritardi soprattutto il lavori di verifica e manutenzione che il Comune non ha potuto attivare in tempo per la carenza di fondi scaturita dal bilancio di previsione non ancora approvato.

I riscaldamenti andavano accesi il primo dicembre, ma per molti istituti così non è stato.

Ma adesso la giunta è riuscita a sbloccare la vicenda e l’assessore Patrizia Pilato assicura che tutto tornerà alla normalità in pochi giorni.Ultimi giorni di sacrificio pertanto, almeno secondo quanto promesso dall’Amministrazione comunale.