fbpx

La Cgil perde un pezzo importante così come l’intero territorio agrigentino. Se ne va il sindacalista Piero Mangione. Il ricordo è quello di un uomo allegro , solare, disponibile, grande esempio per il suo attaccamento al territorio. Ha ricoperto diversi incarichi all’interno della Cgil tra cui quello di segretario generale. “Ha saputo dirigere il sindacato- lo ricorda così Alfonso Buscemi , segretario generale della Cgil- con coraggio intestandosi battaglie sindacali difficili e pubblicamente con denunce precise e circostanziate. Educato gentile e sempre disponibile con tutti. Ai giovani che volevano fare la rivoluzione in un solo giorno era solito dire “ghiaccio in testa”. La sua malattia coincide con la mia elezione a segretario generale Cgil di Agrigento e questo fatto mi ha privato di un punto di riferimento che avrebbe potuto insegnarmi tanto in un momento particolarmente difficile.”
Mangione viene ricordato come sindacalista attivo e presente nel dibattito.  Alla moglie e alle figlie, Salvina e Anna le condoglianze del direttore di Agrigentotv Maurizio Bellavia e di tutto staff.

I funerali saranno celebrati domani pomeriggio, 6 novembre,  alle 15.30, nella parrocchia del Villaggio Peruzzo, ad Agrigento.