fbpx

Grande dibattito in aula ieri sera durante il consiglio comunale, a cui hanno preso parte i consiglieri Arnone, Raccuia, Calabrese, Alfano e Picarella. Motivo del confronto, la discussione sulla proposta di un disegno di legge, elaborata dall’Ufficio legislativo dell’Assemblea regionale siciliana sulla possibilità di procedere ad una regolamentazione della seconda e terza fascia all’interno della zona “A” del decreto Gui-Mancini. Sull’argomento, su cui l’assise si era pronunciata già lo scorso 28 settembre con un apposito atto deliberativo, il presidente Callari ieri sera, ha invitato i consiglieri a sottoscrive l’atto, in modo da avviare, il più celermente possibile, la procedura all’assemblea regionale per l’eventuale approvazione, annunciando tra l’altro, la convocazione per il prossimo 25 giugno, di un Consiglio comunale aperto sull’argomento. Ma i lavori dell’Aula Sollano, hanno riguardato anche tanti altri argomenti. Il primo, introdotto dal consigliere Galvano, sullo spazzamento in alcune vie di Villaseta e Monserrato; mentre il consigliere Arnone ha sollevato la questione relativa alla realizzazione di un impianto di depurazione al Villaggio Peruzzo. Affrontata anche la situazione dei pennelli a mare, da parte del consigliere Calabrese, definita dal collega Picarella, “fognantopoli”. Ma ad essere oggetto di comunicazione alla Presidenza, anche lo stato di abbandono in cui versa il campetto di calcio di via Madonna delle Rocche, la questione della bollettazione idrica da parte della società “Girgenti Acque”, la situazione dei precari, della depurazione e della pulizia in alcune vie cittadine, ed ancora la destinazione delle sabbie trattate a seguito dei lavori nel porto di Porto Empedocle e gli interventi di bitumatura delle strade cittadine.Prossima convocazione, del Consiglio Comunale agrigentino, in prosecuzione della seduta di ieri sera, martedì prossimo, come sempre alle 19 .