fbpx

Gli uomini del Corpo Forestale della regione siciliana dei Distaccamenti di Agrigento, Licata e del Nucleo Operativo Provinciale, coordinati dai Commissari Cammarata Calogero, Bonaventura Giuseppe e Morgante Giovanni, hanno posto sotto sequestro cinque discariche. Si tratta di una discarica abusiva di rifiuti speciali pericolosi e non pericolosi, estesa a mq. 6.860, nel comune di Castrofilippo, in area comunale; una discarica abusiva della medesima natura, di mq. 11.660 nel Comune di Naro, in un fondo di proprietà dell’erario dello stato; una discarica abusiva, anche questa di rifiuti speciali pericolosi e non pericolosi, lungo la sponda del fiume Ipsas nel territorio del comune di Agrigento; ed ancora una in località Fondacazzo, area di sosta pubblica, nel territorio del comune di Agrigento; ed infine l’ultima, estesa a mq. 1.000, in località Ciavolotta, area privata, nel territorio del comune di Agrigento. Durante le operazioni cdi controllo ambientale è stato colto sul fatto P.A. di Canicattì, di 64 anni, mentre era intento a bruciare rifiuti di rottami di autoveicoli per la successiva raccolta del materiale ferroso in violazione dell’art. 674 del Codice Penale, perché con l’attività criminosa emetteva nell’aria fumi ed odori atti ad alterare le normali condizioni di salubrità. Tutti i fatti sono stati deferiti all’Autorità Giudiziaria per i provvedimenti conseguenti. Inoltre hanno elevate e contestato 6 sanzioni amministrative a trasgressori colti sul fatto ad abbandonare rifiuti in aree pubbliche, in violazione al Decreto legge n. 152 del 3 aprile 2006, “norme in materia ambientale”. Decine le segnalazioni effettuate all’Azienda Sanitaria Provinciale, alla Provincia regionale di Agrigento e ai Sindaci, ognuno per la propria competenza, per abbandono, da parte di ignoti, di rifiuti sui cigli delle strade o in altre aree pubbliche, al fine di provvedere alla bonifica e ristabilire le condizioni di salubrità e di decoro ambientale. Ulteriori indagini sono in corso per individuare gli autori, ancora ignoti, delle violazioni perpetrate a carico dell’ambiente.