Agrigento Attualità Cronaca Ultime news

SEQUESTRATI DUE CASEIFICI DI AGRIGENTO

SEQUESTRATI DUE CASEIFICI DI AGRIGENTO
Rate this post

La Polizia di Stato di Agrigento, con gli agenti della Divisione Anticrimine e della scientifica, unitamente a militari dei NAS, della Compagnia Carabinieri di Agrigento e personale della Polizia Locale del capoluogo, su provvedimento del Gip del tribunale di Agrigento, su richiesta della Procura della Repubblica, ha sequestrato alcuni impianti di depurazione di due noti caseifici in contrada “Torcicuda”. Le indagini hanno preso spunto da ripetute segnalazioni pervenute nei primi giorni del mese di settembre e nelle quali sono state denunciate rilevanti sversamenti di liquidi fognari, con forte odore nauseabondo diffuso nell’intera zona di Contrada “Torcicuda”. Gli investigatori hanno avviato le indagini grazie anche al contributo della società “Girgenti Acque” e dei tecnici dell’ARPA per la verifica e gli accertamenti sui liquami. Gli esiti hanno dato un triste riscontro: e’ stata, infatti, confermata una consistente contaminazione riconducibile alla presenza di sostanze grasse, sostanze organiche ed azoto ammoniacale che ha colpito una vasta porzione dell’area del vallone “Torcicuda”, a causa degli sversamenti provenienti da attività casearia. Subito dopo sono scattai i controlli nelle aziende incriminate ed il successivo sequestro preventivo. In particolare e’ stato accertato che i depuratori dei due caseifici risultati non in regola non erano assolutamente funzionanti”. I titolari delle due imprese in questione, G. F., di anni 55, A.M.L., di anni 53 e C.L.G., di anni 25, sono stati quindi deferiti all’Autorità Giudiziaria in quanto responsabili della violazione delle norme ambientali.

sequestro2 sequestro3 sequestro1

One Reply to “SEQUESTRATI DUE CASEIFICI DI AGRIGENTO

Comments are closed.