Sequestrato il depuratore di Montallegro 

Un altro depuratore e’ stato sequestrato in provincia di Agrigento. E’ il sesto in ordine di tempo: dopo Favara, Ribera, Palma di Montechiaro, Cattolica Eraclea e il Villaggio Mosè ad Agrigento, adesso è stato sottoposto a sequestrato il depuratore di Montallegro. I Carabinieri del Noe, il Nucleo operativo ecologico, hanno sigillato il depuratore a Montallegro, un impianto ancora non posto in funzione da Girgenti Acque. “Pertanto – sottolinea l’ associazione ambientalista MareAmico di Claudio Lombardo – gli scarichi fognari provenienti dal centro urbano sono stati sversati nel torrente “Stretto”, e sono stati utilizzati dagli agricoltori per l’irrigazione, inquinando la falda acquifera e, purtroppo, anche lo splendido mare di Torre Salsa, in località fungiteddri”.