Cronaca Licata

“Sferra una coltellata al compagno della madre”: arrestato per tentato omicidio

Tragedia sfiorata lunedì scorso a Licata. Un 20enne avrebbe sferrato una cortellata alla nuca a un ventisettenne, compagno della madre. I carabinieri sono riusciti ad arrestare il presunto aggressore. Il 20enne è finito al carcere “Di Lorenzo” di Agrigento con l’ accusa di tentato omicidio. Pare che, all’interno di un’abitazione nella periferia di Licata, lunedì pomeriggio, sia divampata l’ennesima discussione fra il ventenne e il ventisettenne. La lite si sarebbe fatta abbastanza animata e ad un certo punto – stando all’accusa formalizzata dai carabinieri e dalla Procura della Repubblica di Agrigento – il giovane avrebbe afferrato un coltello e avrebbe sferrato contro l’altro una coltellata. La tragedia non s’è appunto, e per fortuna, consumata solo perché la mamma del ragazzo si sarebbe messa in mezzo.Il ventisettenne è stato, sottoposto a tutti i necessari accertamenti medici al San Giacomo D’Altopasso di Licata dove gli sono stati diagnosticati 10 giorni di prognosi.

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.