Sfruttamento della prostituzione, tre arresti a Palma di Montechiaro

Gli agenti del Commissariato di Palma di Montechiaro hanno eseguito ordinanza di custodia cautelare, emessa dal Gip del Tribunale di Agrigento, Luisa Turco, nei confronti di quattro persone accusate di sfruttamento della prostituzione.In manette sono finiti un palmese di 62 anni – Vincenzo Mangiavillano – e tre rumeni, tra cui una donna.

Uno di questi – Negoita Baldajan detto “Mario”, molto conosciuto a Palma di Montechiaro – sarebbe il vero capo della banda che avrebbe messo su un giro di prostituzione tra Licata, Palma e Canicattì organizzando incontri di sesso a pagamento utilizzando giovani donne rumene (perlopiù).

I quattro sono agli arresti domiciliari.Le vittime sarebbero ragazze provenienti per la maggior parte dei casi dall’est Europa e, in particolare, dalla Romania. Accertati una decina di episodi. Indagate anche altre persone che avrebbero avuto un ruolo decisivo nel procacciare le ragazze e convincerle a prestare attività sessuali con la prospettiva di facili guadagni.