Carabinieri Cronaca

Si chiude il cerchio sull’operazione antidroga “Piazza pulita”. Arrestato l’ultimo dei ricercati.

Per mesi avevano riversato tra i vicoli del centro storico di Agrigento, fiumi di hashish e marijuana. Giovani e giovanissimi i clienti prediletti di una banda di gambiani: sede dello spaccio Piazzetta Ravanusella e le vie e viuzze della movida. Spaccio a cielo aperto, di giorno e di notte, nei confronti di ragazzi o studenti all’uscita di scuola. Si chiude il cerchio sull’operazione antidroga “Piazza pulita”. I carabinieri hanno arrestato l’ultimo dei ricercati: un uomo di origine nigeriana, scappato dalla Sicilia poco prima degli arresti, è stato riconosciuto ed immediatamente fermato da una pattuglia della Stazione di Agrigento. Anche per lui, come per gli altri, si sono aperte le porte del carcere Di Lorenzo di Agrigento. In più occasioni, la banda non aveva esitato, come registrato dalle telecamere dei Carabinieri, a prendere a bottigliate in testa i loro giovani clienti. I Carabinieri avevano arrestato in tutto sei persone. Quattro gambiani, un senegalese ed una donna, con passaporto italiano, ma proveniente dal Belgio. Erano stati perquisiti anche numerosi edifici diroccati ed abbandonati presenti nel centro storico, utilizzati dai pusher per nascondere la droga.I Carabinieri li avevano filmati mentre riversavano fiumi di droga nel centro storico della città dei Templi. Il provvedimento di fermo di indiziato di delitto era stato emesso dalla Procura della Repubblica di Agrigento. L’operazione era stata avviata nell’ottobre 2018 dai Carabinieri. Ripetute ed esasperate erano diventate le richieste di aiuto di residenti e di operatori commerciali della zona.

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.